La turbina Kaplan, fu inventata nel 1913 dal professore austriaco Viktor Kaplan. È una turbina idraulica a reazione che sfrutta piccoli dislivelli, fino a qualche decina di metri.

Costruttivamente è un'elica, e può essere a singola o doppia regolazione. In queste ultime, le pale della girante si possono orientare al variare dell’apertura distributore, permettendo di mantenere alto il rendimento fino a portate del 20-30% della nominale.

L’acqua giunge alla girante attraversando inizialmente una camera dalla particolare forma, che distribuisce l’intera portata sulla circonferenza del distributore, e quindi quest’ultimo, il quale ha la funzione di regolare il flusso smaltito ed imprime all’acqua una rotazione rispetto l’asse della girante. L’acqua investe quindi assialmente le pale della girante, la quale trasforma l’energia idraulica in meccanica.
Il flusso attraversa quindi una parte divergente chiamata diffusore, la quale ha la funzione di recuperare gran parte dell’energia cinetica.
Le nostre turbine Kaplan possono essere installate su salti da 2 a 30 metri. Si trattano turbine Kaplan in camera libera, camera spirale in calcestruzzo, camera spirale a sezione circolare in acciaio.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, si accetta. Per saperne di piu'

Approvo